Nuovo anno scolastico: la Lettera del Vescovo

Nuovo anno scolastico: la Lettera del Vescovo
In occasione dell'inizio del nuovo anno scolastico, S. E. Mons. Sergio Melillo ha indirizzato agli studenti una Lettera che pubblichiamo qui di seguito ed un invito per incontrarli il 13 settembre alle ore 19:00 nella Chiesa di Sant'Agostino di Ariano Irpino.

LETTERA AGLI STUDENTI A.S. 2019/2020


«Wake me up when september ends»



«Wake me up when september ends», cantano i Green Day. Ed è un po’ la tentazione che viene anche a noi, ad ogni settembre. Quando le giornate cominciano ad accorciarsi e le sere ad allungarsi; quando facciamo fatica a non far sbiadire il ricordo dell’estate, del mare, delle vacanze, delle amicizie, degli amori; quando tutto ricomincia e cosa contiene quel “tutto”? Forse un po’ di ansia, di preoccupazione per l’inizio di qualcosa di nuovo. Viene sempre un settembre; non solo ogni anno, ma nella nostra vita. Il tempo di lasciarsi alle spalle l’estate, con quanto di felice o di triste c’è stato, e di ricominciare. Allora, viene da dire: «Wake me up when september ends».
Ma davvero vogliamo chiudere gli occhi e perderci settembre? Davvero vogliamo dormire, mentre la vita scorre, mentre la natura prende nuovi e infiniti colori? Vogliamo lasciare che siano altri a vivere al posto nostro, mentre noi ce ne stiamo sul divano a guardare qualche sbiadita serie TV o con gli occhi persi nello schermo di uno smartphone? L’amico vero è quello che, quando noi gli diciamo «Svegliami quando settembre è finito», ci butta giù da divano e ci dice: «Svegliati ora!». Svegliati ora, che comincia una nuova opportunità. Sì, perché l’anno scolastico che inizia è una opportunità. Opportunità di conoscere, persone prima di cose. E soprattutto, di conoscervi, di mettervi alla prova e di maturare. Opportunità di conquistare - e non (solo) la ragazza o il ragazzo - ma la vita. Lasciate perdere la mediocrità nella quale la società vi vuole imprigionare. Alzatevi al di sopra della banalità del male che attira; del rifiuto del dialogo; dalle tristi relazioni che ci incastrano, solo virtuali, senza carne e sangue; della chiusura all’altro.
C’è una parola che voglio lasciarvi, all’inizio di questo anno scolastico. È del beato John Henry Newman, docente per lunghi anni all’Università di Oxford, che diceva: «O sarete voi a conquistare il mondo, o il mondo vi conquisterà». Cari ragazzi, è tempo per voi di essere “supereroi”! Il nostro tempo ha bisogno di voi, non perché siete il futuro ma perché siete il presente. E a questo vi serve la scuola: ad allenarvi alla vita.
E allora…svegliatevi, ora, prima che settembre finisca, perché la vita è adesso. Prendete lo zaino, i libri e uscite a conquistare il mondo.
Vi aspetto tutti il 13 settembre - alle ore 19,00 - nella Chiesa di “Sant’Agostino” ad Ariano per incontrarci all’inizio del nuovo anno scolastico.
Con affetto paterno
il vostro vescovo
+ Sergio
Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per assicurarti la migliore esperienza di navigazione possibile. Navigandolo ne accetti l'utilizzo. Per maggiori informazioni visita la nostra Cookie Policy