Veglia dei giovani per la conclusione del Sinodo

Veglia dei giovani per la conclusione del Sinodo
Domenica 28 Ottobre si è svolta presso la Cattedrale di Ariano Irpino una veglia di preghiera in occasione della conclusione del Sinodo dei giovani 2018. L’evento è stato pensato e organizzato dalla Pastorale giovanile, l’Ufficio Liturgico e il vescovo, Mons. Sergio Melillo. Durante la serata, attraverso la riflessione su alcuni testi che hanno accompagnato i lavori sinodali o ne sono stati il frutto, si è cercato di meditare sul cammino che la Chiesa deve compiere per restare accanto ai giovani. Questo momento di riflessione si è svolto in un clima di preghiera e raccoglimento. Particolarmente significativo è stato l’intervento del vescovo che ha in primo luogo sottolineato il messaggio principale del Sinodo: la Chiesa si pone in ascolto. Poi ha messo in risalto il compito della Chiesa che, per porsi accanto ai giovani, deve considerare tre mezzi: ascolto; riconoscimento; farsi compagna di strada. L’obiettivo dovrà essere quello di far sentire i giovani protagonisti di una Chiesa che ha verso di loro uno sguardo nuovo. Inoltre, dalla serata sono venuti fuori altri spunti di riflessione come la chiamata ai giovani ad alzarsi dal divano delle comodità e l’importanza di coltivare una fede che, usando le parole di papa Francesco, passa per la vita. Al termine dell’evento è stato ricordato anche l’invito che il pontefice ha pronunciato durante l’omelia della messa per la chiusura del Sinodo: ascoltare i giovani; farsi prossimi; testimoniare. La veglia è stata, per i giovani, gli adulti, i sacerdoti e le religiose che hanno partecipato, occasione di meditazione e spinta a mettersi in cammino per e con i giovani.
Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per assicurarti la migliore esperienza di navigazione possibile. Navigandolo ne accetti l'utilizzo. Per maggiori informazioni visita la nostra Cookie Policy