Il Vescovo scrive ai giovani: Vi voglio incontrare e accompagnare per mostrarvi Gesù

Il Vescovo scrive ai giovani: Vi voglio incontrare e accompagnare per mostrarvi Gesù

     

 

Scrivo a voi Giovani

   Cari Ragazzi,

 vi penso  e prego per voi. Siete il futuro in un territorio che sembra svuotarsi. Penso alle vostre attese e alle vostre inquietudini. Al desiderio sincero di cercare una relazione costruttiva. Non solo perché tutto ciò ci accomuna ma, perché riguarda la nostra vita. Vi ricordo che "essere giovani vuol dire tenere aperto l'oblò della speranza, anche quando il mare è cattivo e il cielo si è stancato di essere azzurro." (Bob Dylan)

Tra noi non c'è bisogno di tante parole, ma di sguardi e di ascolto. Cosa che potrebbe apparire  difficile. Perché i volti, come smarriti, sembrano illuminarsi solo con la gelida luce riflessa del cellulare!

 Come ascoltarci? Come aprire una finestra di dialogo? Sembra che qualcuno giochi ad allontanarci. Forse, sono gli stereotipi che ci hanno cucito addosso o come una ribellione che deve trovare un giusto canale di comunicazione: "Se i giovani d’oggi valgono poco gli anziani cosa ci hanno lasciato? I pregiudizi e le persone per bene e le autostrade.... "(Ex-Otago)

Cari giovani abbiamo tanto da donarci: la ricerca del senso della nostra esistenza, la gioia del Vangelo da condividere. In fondo siamo dei pellegrini, in via. La comunità cristiana ha desiderio di accompagnarvi per mostrarvi Gesù, il Volto Misericordioso di un Padre.

Questa è la direttrice del cammino che, malgrado sia come uno zig-zig, va percorsa insieme.

Molti di voi si preparano al Sacramento della Cresima che dovrà segnare non un addio alla vita ecclesiale ma il suo ingresso più maturo e consapevole. Vi affido ai  Parroci e  ai Catechisti che vi guidano  in questo itinerario.

Vi voglio incontrare. Troveremo modi e tempi per un dialogo che non dobbiamo mai  interrompere.

                          Sappiate che la mia casa è sempre aperta. 

Vi benedico e vi aspetto.

il vostro Vescovo

+Sergio

 

 Ariano Irpino, 29 Ottobre 2016

 

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per assicurarti la migliore esperienza di navigazione possibile. Navigandolo ne accetti l'utilizzo. Per maggiori informazioni visita la nostra Cookie Policy